Salta al contenuto principale
x

Le Gole di Fara San Martino e il Monastero di San Martino in Valle

Celato dalle Gole di Fara San Martino, il monastero di San Martino in Valle, appare da subito come un luogo magico. Si tratta di rovine, ma che comunque conservano un fascino spettacolare.

Per poterlo raggiungere si parte da Fara San Martino (Chieti), dall’area parcheggio antistante le sorgenti del fiume Verde, prendendo la larga strada sterrata che, con alcuni tornanti, porta all’imbocco delle Gole di San Martino dove sono tuttora visibili i resti del cancello con il quale i monaci avevano facoltà di chiudere l’accesso alla valle.

L’ambiente è aspro e roccioso e la strettoia che caratterizza le gole di San Martino è molto suggestiva ed emozionante. All’uscita le pareti improvvisamente si schiudono sull’ampia valle, che è comunque chiusa da imponenti pareti rocciose su entrambi i versanti.  Qui, riportati alla luce dalla preziosa opera di scavo del 2005 e del 2009, sorgono i ruderi del complesso conventuale, per lungo tempo celati dai detriti degli eventi franosi dell’800 e del ‘900 (era visibile solo una parte del campanile).

Oltre all’impianto generale risalente all’XI secolo, sono evidenti alcuni rifacimenti riconducibili al XIII secolo. Diverse fonti scritte dimostrano inoltre che un primordiale complesso cenobitico-rupestre, era qui presente già tra l’VIII ed il IX secolo.

Località Fara San Martino (CH)
Accesso Strada bianca
Mappa